Fiorino d’Oro della Città di Firenze

Regione Toscana

Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze

CONI – Comitato Olimpico Nazionale Italiano

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane

 

In collaborazione con
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Gallerie degli Uffizi

Il Progetto

 

CORRI LA VITA è una manifestazione di raccolta fondi promossa da Bona Frescobaldi, iniziata nell’ottobre del 2003 da un’idea di Natalie Rucellai e Neri Torrigiani, per contribuire a realizzare e a qualificare le strutture sanitarie pubbliche di Firenze specializzate nella lotta contro il tumore al seno la cui  realizzazione è curata dal Comitato Organizzatore dell’Associazione CORRI LA VITA Onlus.

Già dalla prima edizione CORRI LA VITA ha entusiasmato Firenze – i primi sei anni nella cornice di piazza Santa Croce, adesso con partenza da piazza del Duomo ed arrivo in piazza della Signoria – e da allora è stato un crescendo di adesioni che sono arrivate a oltre 35.100 per l’edizione 2016.

In questi 14 anni sono stati raccolti circa 4.500.000 euro e coinvolti oltre 269.100 iscritti.

La manifestazione si svolge attraverso un doppio percorso – indicativamente di circa 5,5 e 11 km. – e nasce come momento di sport e di cultura ma, soprattutto, di impegno sociale. Un’occasione unica per divertirsi e prendere contatto con una realtà che ci accompagna quotidianamente.

 I progetti sostenuti da CORRI LA VITA dal 2003 al 2016

Ce.Ri.On. Centro di Riabilitazione Oncologica di Firenze

La percentuale di guarigione delle persone affette da tumore risulta oggi migliorata grazie alla diagnosi precoce e a terapie sempre più qualificate e innovative. Gli interventi terapeutici rimangono tuttavia ad alto impatto traumatico, provocando possibili disabilità che necessitano di un adeguato trattamento riabilitativo. Riabilitare significa, d’altra parte, non soltanto intervenire in senso fisico, ma anche accogliere e accompagnare la persona con tutta la sua dignità e responsabilità, farsene carico e darle un valido aiuto psicologico per tornare a guardare con fiducia al futuro.

Da queste premesse è nato il Ce.Ri.On. in cui l’elemento innovativo è la vera e operativa integrazione tra Servizio pubblico (l’Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica) e Associazione di volontariato (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori).

Corri la Vita ha contribuito alla creazione del Centro nel maggio 2005 e lo sostiene finanziando attraverso la LILT tutto il Servizio di Psico-Oncologia per le donne operate di tumore al seno e le attività collaterali quali yoga, attività motoria adattata e consulenza dietologica.

File Fondazione Italiana di Leniterapia

E’ una Onlus nata allo scopo di individuare e reperire risorse umane e finanziarie per assistenza gratuita medico-infermieristica e psicologica, sia a domicilio che presso strutture dedicate (Hospice), ai malati gravi, in prevalenza oncologici, e alle loro famiglie. La Fondazione, attiva con le sue équipe sanitarie e con i suoi volontari a Firenze e Prato e nelle loro provincie, collabora in regime di convenzione con la ASL di Firenze.

Corri la Vita in questi anni ha sostenuto File finanziando: borse di studio per la partecipazione al primo Master in “Terapia del Dolore, Cure Palliative e Cure di Fine Vita in Terapia Intensiva” organizzato dalle Facoltà di Medicina e di Psicologia dell’Università di Firenze; un medico specializzato in cure palliative da aggregare all’equipe di Cure Continue della Asl Firenze sud-est; il Progetto “Oltre il ponte” per una continuità di cura fra day hospital oncologico e cure palliative sul territorio fiorentino e il Progetto di assistenza psicologica in cure palliative.

SenoNetwork ItaliaOnlus

Dal 2013 Corri la Vita sostiene SenoNetwork, portale ideato dal Prof. Luigi Cataliotti, che riunisce tutte le Breast Unit italiane, fornendo alle donne un’ampia informazione sulle specialità mediche, tecniche e infermieristiche che interagiscono nella prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione del carcinoma mammario, per accompagnarle nella scelta della cura migliore e durante tutto il percorso, dalla diagnosi al follow up. Fra le principali attività di SenoNetwork, al quale hanno aderito già 86 Centri di Senologia che trattano circa 25.000 casi di tumore della mammella ogni anno, c’è la creazione di un database per il controllo di qualità nelle Unità di Senologia degli ospedali di tutta Italia, nel totale rispetto dei requisiti dell’European Society of Breast Cancer Specialists (Eusoma), e la formazione di infermieri, che avranno il compito di facilitare il percorso terapeutico delle pazienti anche in riferimento alle problematiche sociali e familiari.

Dama-25

Il progetto, promosso da ISPO – Firenze, si propone di mettere a punto e valutare una strategia per la modifica delle abitudini alimentari e dei livelli di attività fisica in un campione di donne fiorentine giovani (25-49) ad alto rischio per storia familiare, al fine di ridurre le probabilità di carcinoma mammario. L’intervento è rivolto ad un campione di 100 donne e prevede colloqui individuali, compilazione di un questionario già validato nello studio europeo EPIC, raccolta di dati antropometrici, fornitura di materiale informativo e di un kit per svolgere l’attività fisica, partecipazione a lezioni teoriche e pratiche di cucina condotte da professionisti, compilazione di diari alimentari settimanali, organizzazione di “gruppi di cammino”. 
Al termine del primo anno saranno disponibili i materiali di supporto da utilizzare nel progetto e una serie di dati descrittivi sulle abitudini alimentari e di attività fisica delle donne giovani con storia familiare per tumore alla mammella, che hanno aderito al programma

Tecnica 3D a Respiro trattenuto

La maggior parte dei casi di tumore alla mammella vengono oggi curati con intervento chirurgico conservativo, seguito da un trattamento radioterapico complementare. In particolare, in casi di tumore alla mammella sinistra la radioterapia può determinare un rischio non trascurabile di danno cardiaco, che si può manifestare anche a lunga distanza di tempo (10 anni dal trattamento). La tecnica 3D a Respiro trattenuto, promossa da Azienda Sanitaria 10 di Firenze, sembra fornire i migliori vantaggi in termini di risparmio di dose di radiazioni al cuore. Con l’inspirazione infatti il cuore tende ad allontanarsi dalla parete toracica e dal campo di irradiazione. L’innovazione tecnologia consente l’erogazione della dose in modalità automatica, invece che manuale, rendendo più veloce ed accurato il trattamento.

APP LILT per la prevenzione dei tumori. Tumore del seno: prevenzione, screening e assistenza

Sarà realizzata, con la collaborazione di ISPO e delle Azienda Sanitaria fiorentina, una APP sulla prevenzione del tumore del seno. L’uso sarà in particolare suggerito alle donne invitate al programma di screening mammografico. Nella APP la donna troverà informazioni utili sia nel caso di mammografia negativa, sia nel caso siano necessari ulteriori accertamenti, fino all’eventuale percorso di cura legato alla malattia. Il Progetto predisporrà una mappa dei punti di assistenza pubblica di diagnosi, terapia e follow up che sono presenti a Firenze e faciliterà anche la partecipazione a realtà associative per la prevenzione e cura di tumore del seno.

Rimozione percutanea di piccole neoplasie mammarie. Breast Lesion Excision System (BLES)

Questa tecnica viene effettuata dall’Azienda Ospedaliera Careggi in regime ambulatoriale, introducendo su guida mammografica un ago previa anestesia locale, e consente di asportare piccole lesioni della mammella che a un precedente esame microbioptico eseguito con tecnica tradizionale risultano di natura incerta. Questa nuova tecnica perfeziona la possibilità di una definizione diagnostica senza dover ricorrere a biopsie chirurgiche in sala operatoria.

The Vito Distante Project in Breast Cancer Clinical Research

Per la prima volta, nell’edizione del 2010 è stato finanziata una borsa di studio di un progetto dedicato al professor Vito Distante, che ha sempre sostenuto l’importanza della formazione di giovani medici per favorire un maggior impegno in Senologia e migliorare le cure alle donne affette a tumore del seno. Ogni anno una giuria seleziona due giovani medici italiani, meritevoli di presentare un progetto all’avanguardia, per un soggiorno di sei mesi all’estero.

Diagnostica Senologica dell’Ospedale di Careggi

Con il contributo di tre edizioni di Corri la Vita, il prof. Jacopo Nori ha potuto raggiungere la somma necessaria all’acquisto di un mammografo digitale con tecnologia di tomosintesi, apparecchiatura con grandi vantaggi per la diagnosi precoce del tumore al seno.

Studio HOT

Lo Studio HOT Hormone replacement therapy and low-dose Tamoxifene, promosso dal Prof. Umberto Veronesi, arruolò oltre 6.000 donne italiane per dimostrare che l’aggiunta di una sostanza, il Tamoxifene, in bassi dosaggi alla terapia sostitutiva che le donne effettuano per controllare i disturbi da menopausa, poteva dimezzare il rischio di ammalarsi di tumore al seno.

 

Centro di Senologia del C.S.P.O. (Progetto Firenze Donna 2)

Grazie ai fondi raccolti tramite l’edizione del 2003, il Centro di Senologia del CSPO (Centro per lo Studio e la Prevenzione Oncologica – Istituto Scientifico della Regione Toscana, attualmente ISPO) in viale Amendola acquistò un ecografo dedicato agli esami senologici e un software per l’elaborazione delle mammografie digitali (Premium View).

I progetti selezionati attraverso il bando 2016

Previo parere del Comitato Scientifico, Il Consiglio Direttivo dell’Associazione CORRI LA VITA Onlus, ha selezionato sei nuovi progetti da supportare, tutti inerenti all’attività di prevenzione e di cura dei tumori al seno nell’area fiorentina.

Clicca per qui visualizzare i progetti selezionati.

Corri la vita

Contribuire, realizzare, qualificare

Tutti i fondi raccolti vanno a sostegno di istituzioni e di particolari forme di volontariato che collaborano per l’assistenza malati.

 Profile Image
Un’associazione di volontariato che opera in ambito oncologico. Si occupa di diffondere la cultura della prevenzione, di fornire assistenza al paziente e alla sua famiglia e, nell’ambito del Ce.Ri.On., offre supporto psico-fisico in particolare alle donne operate di tumore al seno. Un’integrazione innovativa tra servizio pubblico ed associazioni di volontariato ed è centro di informazione, di ricerca, di formazione e riabilitazione.
 Profile Image
Nasce allo scopo di individuare e reperire risorse umane e finanziarie per aiutare la persona malata e la sua famiglia nell’affrontare l’ultima e più difficile fase della vita. Costituita nel 2002, FILE è attiva con le sue équipe sanitarie e con i suoi volontari a Firenze e a Prato e nelle loro province per fornire assistenza completa, a domicilio e presso strutture dedicate (hospice), ai malati gravi, in prevalenza oncologici, e alle loro famiglie, operando sia autonomamente che a sostegno delle aziende sanitarie del territorio. Ogni anno FILE si prende cura professionalmente e con grande umanità di migliaia di persone.
 Profile Image
È una iniziativa nata a Firenze grazie al Prof. Luigi Cataliotti che si svilupperà a livello nazionale. SenoNetwork vuole diventare un punto di riferimento, un portale che riunirà le Breast Unit italiane, con tutte le informazioni utili che aiuteranno la paziente ad orientarsi nella scelta della cura migliore e la accompagneranno durante tutto il percorso, dalla diagnosi al follow up.

Contattaci!

+39 347 3280964

CORRI LA VITA Onlus
Via Santo Spirito, 11
50125 Firenze

info@corrilavita.it

Fai oggi la tua donazione!

Puoi sostenere CORRI LA VITA in modi diversi